Regolamento Agonistica 2018-09-21T12:10:30+00:00

AGONISTICA GIOVANILE VELA 2018-2019 – REGOLAMENTO

  1. Tutti gli Atleti delle Squadre Agonistiche Vela saranno tesserati alla FIV per l’anno in corso di attività con il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo.
  2. Il calendario degli allenamenti e delle trasferte è presentato agli Atleti e ai loro genitori agli inizi della nuova stagione e pubblicato sul sito (www.rcctevereremo-vela.it). Le eventuali e successive modifiche saranno comunicate ai genitori via mail e pubblicate sul sito.
  3. Gli allenamenti si intendono sempre confermati a meno di comunicazioni specifiche dalla Segreteria Scuola Vela e Attività Agonistica A.S.D. Tra Acqua e Vento (scuolavela@rcctevereremo-vela.it – 346 5954739).
  4. Agli allenamenti si richiede puntualità e se ne consiglia la continuità. In caso di annullamento o differimento di un allenamento per condizioni meteo avverse o per cause di forza maggiore, la Segreteria provvederà ad avvisare tempestivamente gli Atleti e i loro genitori.
  5. L’Atleta regolarmente iscritto all’Attività Squadre Agonistiche Vela RCCTR, è tenuto al versamento della intera quota annua o in un’unica soluzione entro e non oltre il 31 ottobre 2017 o in tre rate, con scadenza al 31 ottobre 2017, 31 dicembre 2017 e 31 marzo 2018.
  6. L’atleta deve essere in regola con il versamento delle quote nei tempi previsti. Se non regolarmente versate, l’A.S.D. Tra acqua e Vento si riserva di sospendere temporaneamente l’attività dell’atleta.
  7. L’atleta, in caso di rinuncia spontanea per motivi personali all’attività nel corso della stagione agonistica (ottobre 2017 – settembre 2018), è comunque tenuto al versamento delle quote non ancora versate per l’attività annuale, e non ha diritto ad alcun rimborso.
  8. Per qualsiasi dubbio relativo all’organizzazione, al calendario ed alle trasferte e per ogni altro problema è opportuno contattare la Segreteria e informare tempestivamente gli allenatori e il Direttore Tecnico Alessio Picciotti.

SPAZI E ATTIVITÀ

  1. Tutti gli Atleti e i loro genitori sono i benvenuti alla sede marittima di Anzio del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo nei giorni di allenamento e/o regata.
  2. Gli Atleti accedono al Circolo negli orari di allenamento e/o regata, al di fuori dei quali non è garantita la loro sorveglianza.
  3. Gli Atleti usufruiranno degli spazi della sede marittima del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo di Anzio: aula didattica, spogliatoi, foresteria (previo accordo con la Segreteria) e sala sociale con attività ludico ricreative, nelle modalità previste dal Regolamento del Circolo stesso, nel pieno rispetto dell’ordine, dell’educazione e della pulizia.
  4. Durante gli allenamenti gli atleti sono tenuti a sistemare le proprie borse nel ripiano superiore delle apposite panche o armadietti, senza lasciare i propri oggetti personali in disordine. Al termine di ogni allenamento gli atleti non dovranno lasciare alcun effetto personale all’interno del Circolo.
  5. E’ compito dell’atleta aver cura dell’imbarcazione di proprietà del Circolo e della relativa attrezzatura. L’atleta risponderà personalmente ed economicamente di eventuali danni e/o smarrimento delle attrezzature di cui si sia reso responsabile.
    Al termine dell’allenamento l’atleta dovrà riporre l’imbarcazione utilizzata nel posto assegnato e riordinare tutte le attrezzature negli appositi spazi, in accordo con il Nostromo del Circolo. L’atleta dovrà accertarsi, prima di uscire in acqua, di aver lasciato libero lo scivolo dai carrelli di alaggio. Si richiede al proposito la massima collaborazione.
  6. E’ vietato utilizzare qualsiasi materiale, vele, alberi, attrezzature o barche non proprie. Se dovesse presentarsi tale esigenza, l’atleta dovrà fare espressa richiesta al relativo proprietario e ricevere la preventiva approvazione dell’Allenatore responsabile.
  7. Il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo e la A.S.D. Tra Acqua e Vento in nessun caso sono responsabili per furti, danni o manomissioni dell’attrezzatura di proprietà degli atleti, non assumono la custodia e non prestano garanzia di sorta per gli oggetti o beni o attrezzature di qualsiasi natura, compresi i carrelli, le imbarcazioni o parti di queste. L’eventuale distruzione, smarrimento, furto, incendio o danneggiamento, sia totale che parziale dei beni su indicati, non determina responsabilità di sorta per il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo e la A.S.D. Tra Acqua e Vento, intendendosi il deposito dei beni fatto ad esclusivo rischio e pericolo del depositante.

TRASFERTE

  1. Durante le trasferte gli atleti sono presi in carico dall’allenatore dal momento della partenza dal Circolo fino al rientro. In tali occasioni gli atleti devono attenersi a quanto indicato dall’allenatore e tenere un atteggiamento corretto sotto il profilo del comportamento e dell’ordine. Il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo e la A.S.D. Tra Acqua e Vento declinano ogni responsabilità per danni o smarrimenti causati o subiti dagli atleti a seguito del mancato rispetto delle regole previste in questo Regolamento.
  2. L’allenatore durante le trasferte gestisce e regola la convivenza civile, gli orari e tutte le attività agonistiche e non.
  3. L’allenatore provvederà a stilare un “preventivo trasferta” che verrà presentato alla segreteria, approvato e successivamente inviato via mail ai genitori dalla stessa Segreteria Scuola Vela e Attività Agonistica almeno 15 giorni prima della data di partenza. I genitori entro e non oltre 5 giorni dal ricevimento del preventivo, dovranno comunicare via mail l’adesione o meno dell’atleta alla trasferta in oggetto. L’adesione comporta l’impegno a partecipare alla trasferta stessa, sostenendone le spese preventivate.
  4. I costi relativi al vitto e alloggio degli atleti, al vitto e alloggio degli allenatori ed al viaggio saranno suddivisi in ugual misura su tutti gli atleti partecipanti, come da schema del programma e preventivo trasferta inviato. In caso di rinuncia nei 3 giorni precedenti la prevista partenza per la trasferta, l’atleta sarà comunque tenuto al pagamento della quota parte.
  5. Al ritorno da ogni trasferta, l’allenatore, entro 10 giorni dalla data del rientro, provvederà ad elaborare un consuntivo di spesa che verrà presentato alla segreteria, approvato e successivamente inviato via mail ai genitori dalla stessa Segreteria Scuola Vela e Attività Agonistica. Qualora i costi totali sostenuti fossero minori rispetto a quelli preventivati, la segreteria si impegna a restituire le somme avanzate. In caso contrario (costi straordinari superiori al preventivo), i genitori sono tenuti al versamento delle somme mancanti.
  6. Allo scopo di ridurre i costi in caso di trasferte lunghe (più di 2 giorni), l’allenatore può proporre al Direttore Tecnico di selezionare un numero massimo di 8 atleti. Tale selezione avverrà sulla base del comportamento generale, delle presenze agli allenamenti, della capacità e del rendimento dell’atleta. Qualora altri atleti richiedano di partecipare alla trasferta, si provvederà alla relativa logistica (pulmino e carrello), ripartendo i costi in parti uguali sul totale degli atleti presenti alla trasferta stessa.
  7. Qualora più squadre si trovino ad essere impegnate in trasferta negli stessi giorni, l’A.S.D. Tra Acqua e Vento ne coordinerà e curerà la logistica considerando tutti gli atleti delle diverse discipline come un’unica squadra, in modo che i costi relativi all’utilizzo di un secondo o terzo pulmino siano ripartiti per il numero totale degli atleti in trasferta.
  8. Nel caso in cui la Segreteria Scuola Vela e Attività Agonistica non riceva l’adesione alla trasferta e l’assenso al preventivo dalla maggior parte dei genitori, il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo e la A.S.D. Tra Acqua e Vento potranno non garantire la trasferta stessa a causa della conseguente ed inevitabile lievitazione dei costi.
  9. Nel caso in cui l’atleta assuma durante gli allenamenti e/o in trasferta un comportamento irrispettoso del presente Regolamento, l’allenatore di riferimento ne informerà tempestivamente il Direttore Tecnico al quale spetta la decisione di convocare l’atleta per chiedere delucidazioni a riguardo. Dopo aver esaminato attentamente il caso con l’allenatore di riferimento, potranno essere presi i seguenti provvedimenti:
    • rimprovero verbale;
    • rimprovero scritto;
    • non convocazione dell’atleta alle successive trasferte;
    • sospensione dall’allenamento da 1 a 10 allenamenti;
    • allontanamento da tutta l’attività sportiva per il rimanente periodo dell’anno.La Segreteria e il Responsabile Tecnico ne daranno tempestiva comunicazione ai genitori.

Directory not exist: http://www.cuculus.it/rrt